Galois. Storia di una matematico rivoluzionario

 

Italia Francia Svizzera UK, 2017, HD, 57′

Parigi, 29 maggio 1832. Nel cuore della notte, alla vigilia di un duello, Évariste Galois, poco più che ventenne, mette mano per l’ultima volta a un manoscritto pieno di equazioni e di teoremi che ha scritto nei quattro anni precedenti. “Non ho tempo! Non ho tempo!” annota freneticamente sui margini.
Oltre la soluzione di un famoso problema algebrico, che ha ossessionato per secoli la mente di grandi matematici, quel manoscritto segna l’inizio di un’avventura scientifica straordinaria che ha cambiato radicalmente il modo di vedere il mondo. Galois infatti ci ha fatto scoprire la potenza della simmetria e della bellezza matematica, fornendoci il linguaggio ideale per svelare le leggi fondamentali dell’Universo, dal mondo microscopico delle particelle elementari studiate al CERN di Ginevra, alla straordinaria vastità degli spazi intergalattici.
Geniale, ribelle, rivoluzionario, amareggiato dalla mancanza di riconoscimenti ufficiali, insofferente di fronte alle ingiustizie, tormentato dal suicidio del padre, Galois è l’eroe romantico per antonomasia, una figura che sembra uscire dalle pagine di un romanzo di Victor Hugo o di Stendhal.
La storia tragica della sua vita ha un fascino che sembra non finire mai.

 

Lingua: Inglese, Italiano
Regia: Diego Cenetiempo
Idea originale e Sceneggiatura: Giuseppe Mussardo
Fotografia: Daniele Trani
Musiche: Alessandro Grego
Montaggio: Diego Cenetiempo
Suono: Francesco Morosini, Emiliano Gherlanz
Interpreti: Daniele Tenze Daniele Molino
Produzione: Pilgrim Film, SISSA, ICTP, Simons Center for Geometry and Physics ,Consorzio per la Fisica Trieste Centro PRISTEM, Università Commerciale L. Bocconi di Milano



I commenti sono chiusi.